Ecuador, la meta dei naturalisti

Ecuador map.pngL’Ecuador è una terra ricca di attrazioni culturali e storiche, tutte incastonate in uno scenario di meraviglie naturali, con paesaggi che spaziano da lussureggianti foreste pluviali tropicali a vulcani ghiacciati. Sia che si esplorino le squisite chiese della capitale della nazione, Quito, sia che si faccia di rafting sulle acque incontaminate del grande fiume Amazon, tornerai dalla grande nazione che cavalca l’equatore terrestre con bellissimi ricordi di viaggio.

I graziosi centri con scenari coloniali da cartolina, le onde che si infrangono sulle spiagge di sabbia bianca, i villaggi Kichwa, la foresta pluviale amazzonica e le Ande mozzafiato, un’incredibile varietà di meraviglie è racchiusa in questo paese.

Ecu 2I centri storici di Quito e Cuenca sono fiancheggiati da piazze splendide, chiese e monasteri del XVII secolo e palazzi magnificamente restaurati. Vagare per le strade di ciottoli in mezzo a tesori architettonici di epoca coloniale spagnoleggianti è un ottimo modo per addentrarsi nel lontano passato. Oltre le città, il paesaggio ecuadoriano si sviluppa in tutta la sua sorprendente varietà. Ci sono villaggi andini rinomati per i loro tessuti colorati e mercati tentacolari, città afro-ecuadoriane dove i giorni finiscono con pasti a base di pesce fresco e tramonti indimenticabili, e remoti insediamenti in Amazzonia dove gli sciamani raccolgono ancora le tradizionali medicine della foresta pluviale come i loro antenati.

Ecu 4Partire per un’escursione sulle Ande è come entrare in una fiaba: un mosaico di piccoli villaggi, ruscelli gorgoglianti e campi ondeggianti, qualche condor che gira lentamente sopra la tua testa. Anche se la vista dall’alto è sublime, non è necessario scalare una montagna per godersi le Ande. Questi paesaggi verdeggianti fanno da sfondo a montagne, passeggiate a cavallo o escursioni di villaggio in villaggio, dormendo in pensioni locali lungo il percorso. Gli altri paesaggi dell’Ecuador offrono avventure ugualmente seducenti, dal surf lungo le rive al largo della costa del Pacifico al rafting lungo le rive ricoperte di giungla della zona orientale.

Ecu 3Le famose isole Galápagos, rese celebri dagli studi di Charles Darwin, con i loro paesaggi vulcanici e ultraterreni, sono una calamita per gli amanti della natura. Puoi trovarti a stretto contatto con enormi tartarughe giganti, corvi iguane marine (l’unica lucertola marittima scoperta finora), leoni marini, sule dai piedi blu e una miriade di altre specie insolite sia sulla terra che sul mare. La foresta pluviale amazzonica offre un’esperienza di osservazione della fauna molto diversa. Sali sui fiumi e sentieri boscosi alla ricerca di scimmie, bradipi, tucani e delfini di fiume. Alcuni lodge hanno anche torri a baldacchino che offrono magnifici panorami (e una migliore possibilità di vedere l’avifauna). La foresta pluviale di Mindo è considerata il paradiso dei birdwatcher e il paese conta più di 1600 specie avicole.

Le rovine Inca di Ingapirca sono piuttosto grandi e impressionanti da vedere. Notevoli anche le rovine Inca di Rumicucho, La Tolita e Tomebamba. Gli Incas non furono l’unica cultura a lasciare il loro segno qui. Ci sono varie rovine relative all’antica cultura Valdivia che punteggiano la periferia di Guayaquil.

ecuador 5.JPGPopolare tra i turisti è il mercato di Otavalo a Otavalo. L’abbondanza di prodotti artigianali ben fatti può rendere piuttosto difficile scegliere cosa acquistare, ma puoi essere sicuro che stai ottenendo la massima qualità indipendentemente da ciò che scegli.

A Baños si può trovare il puro relax da cui i visitatori possono anche accedere alle imponenti montagne andine. Oppure puoi goderti l’emozione al mare a Salinas. Forse esplorare il bacino amazzonico è più il tuo gusto? Ci sono molti tour nella giungla disponibili. In realtà, l’Ecuador ha così tanto da fare e vedere che non dovresti mai annoiarti.

Ecu 1L’Ecuador ha un clima altamente mutevole, il che significa che può essere variabile in qualsiasi momento. Tenendo conto di ciò, l’alta stagione dell’Ecuador è da giugno ai primi di settembre. C’è una stagione turistica più breve da dicembre a gennaio. Tuttavia, il paese non è ancora eccessivamente affollato quindi è facile progettare una fuga dalla folla. Le Galapagos tuttavia sono spesso molto frequentate e bisogna prenotare con largo anticipo.

 

Rispondi