Quell’inesauribile desiderio di Francia…

Francia map.gifPotresti trascorrere una vita di vacanze in Francia e ancora non avvicinarti neanche di un millimetro alla noia. La Francia è ricca, grande, estesa e incredibilmente diversa da se stessa e tu ne ameresti ogni angolo, col desiderio sempre crescente di vederne ancora e ancora!

I paesaggi spaziano dalle coste frastagliate della Bretagna e le colline calcaree della Provenza ai canyon dei Pirenei e le baie a mezzaluna della Corsica, e dalle lussureggianti valli boscose della Dordogna e ai dolci prati della Valle della Loira fino alle cime ghiacciate delle Alpi. Ogni regione ha un aspetto diverso, ha il suo stile architettonico, il suo cibo caratteristico e spesso il suo dialetto. Anche se la parola francese è il termine per l’intero paese, la gente fa spesso riferimento alla propria regione come mon pays – il mio paese – e questo forte senso di identità regionale è persistito nonostante secoli di governi centralizzati, da Luigi XIV a de Gaulle. L’industrializzazione è arrivata relativamente tardi in Francia, e per tutti i milioni di francesi che vivono nelle sue numerose città vivaci, l’idea persistente è che il loro è un paese rurale.

FR 2L’importanza della terra riecheggia in tutta la cultura francese, manifestandosi in aree così diverse come l’orgoglio regionale nella cucina locale e la feroce difesa dello stato delle sovvenzioni agricole europee. Forse la caratteristica più sorprendente della campagna francese è il senso dello spazio: ci sono enormi tratti di boschi e terreni non edificati e, lontano dai principali centri urbani, centinaia di città e villaggi sono cambiati solo molto poco e molto lentamente nel corso degli anni, le vecchie case e le strade intatte e hanno conservato il paesaggio naturale tanto quanto i fiumi, le colline e i campi. Nonostante questa immagine di tranquillità pastorale, la storia della Francia è conosciuta anche per il suo straordinario vigore. Per più di mille anni il paese è stato all’avanguardia dello sviluppo europeo e questo è evidente ovunque nella sorprendente varietà di luoghi da visitare, dalle pitture rupestri preistoriche della Dordogna e ai monumenti romani del sud, alle cattedrali gotiche del nord, ai castelli della Loira e all’architettura d’avanguardia dei grandi progetti di Parigi. Questo retaggio di storia e cultura come le feste patronali paesane è così ampiamente disperso in tutta la terra che anche il più breve dei soggiorni ti lascerà con un forte senso del passato della Francia.


FR 1L’importanza di queste tradizioni è sentita profondamente dallo stato francese, che combatte per preservare e sviluppare la sua cultura forse più di qualsiasi altro paese nel mondo, e ciò rimane molto evidente se si guarda al lavoro delle industrie che si sforzano anche di mantenere le tradizioni francesi in campi così diversi come l’haute couture, la produzione di ceramiche e, naturalmente, il cibo; non dimentichiamo poi l’industria cinematografica che coi musei e con le gallerie è la dimostrazione dell’innovazione che incontra la tradizione. Inevitabilmente, tuttavia, il primo posto deve andare alle favolose mostre d’arte a Parigi, una città che ha coltivato i migliori artisti dei secoli XIX e XX. Monet e Matisse per esempio, ma anche gli stranieri Picasso e Van Gogh.

FR 4Organizzare una vacanza in Francia è un’esperienza che può essere costruita su tanti livelli: una città, una regione, un fiume, una catena montuosa, gastronomia, cattedrali, castelli. Ciò significa infinite opportunità per le attività all’aria aperta, dal camminare, andare in canoa e in bicicletta allo sci e alla vela, ma se hai bisogno di più stimoli urbani, club, negozi, moda, film, musica, allora le grandi città li offrono in abbondanza. La Francia seduce i viaggiatori con la sua cultura incredibilmente familiare, intrecciata come rampicanti intorno a terrazze di caffè, mercatini e bistrot con tendine di pizzo con il loro plat du jour (piatto del giorno) col gesso sul tabellone.

FR 3La Francia parla di arte e architettura di livello mondiale. Ti cattura con iconici punti di riferimento conosciuti in tutto il mondo e le stelle nascenti ancora da scoprire. Il repertorio culturale di questo paese è impressionante e quando le superstar come Mademoiselle Eiffel, la regale Versailles e la celebre Riviera francese sono state già visitate, c’è ancora molto da scoprire. La Francia è, dopo tutto, la principale destinazione turistica del mondo con circa 89 milioni di visitatori ogni anno che affollano la terra dei Galli per festeggiare la sua straordinaria ricchezza di musei, gallerie, atelier ed esperienze culturali

FR 5Il cibo è di enorme importanza per il francese e l’agenda culinaria quotidiana non fa prigionieri: fare colazione con croissant caldi della boulangerie (panetteria), fermarsi ai bistrot parigini e lo shopping al mercato è la seconda natura per i francesi. Ma la gastronomia francese è molto più del semplice mangiare bene. La sua natura esperienziale significa che c’è sempre qualcosa di gustoso da osservare, imparare e provare. Che si tratti di lanciare le crêpes in Bretagna o di tintinnare i calici di champagne nelle antiche cantine di Reims, le opportunità culinarie sono infinite.

Rispondi