Olanda, take it easy

Holland map.jpgSe pensi ai Paesi Bassi, ti vengono in mente mulini a vento, zoccoli di legno, tulipani, biciclette e formaggio. E ne hai ben donde!

L’ampia presenza di acqua rende argini, mulini a vento, canali e ponti uno spettacolo normale. La capitale Amsterdam, con le sue attrazioni storiche e la cintura dei canali riconosciuta patrimonio UNESCO, è una delle mete preferite dai turisti. Rotterdam, con il suo skyline unico, il Gouda e il famoso formaggio e la città universitaria di Utrecht sono le altre due mete preferite dai viaggiatori. E non dimenticare che l’Olanda ha la densità museale più importante del mondo. La primavera poi mette a disposizione un’attrazione stagionale indimenticabile: i campi colorati di tulipani bellissimi che inondano il paesaggio.

HO 1Se vuoi goderti lo spettacolo dei mulini a vento, scegli Kinderdijk o Zaanse Schans, che è perfetta per osservare da vicino il tradizionale patrimonio olandese. Se hai programmato la tua visita per la stagione annuale dei tulipani, allora vai a Keukenhof per vedere più fiori di quanti tu possa immaginare. E per soddisfare la voglia di formaggio, una visita al mercato del formaggio di Alkmaar è d’obbligo.

Nella capitale non perderti il Rijksmuseum con la sua vasta collezione d’arte. All’interno troverai il famoso capolavoro, The Night Watch. Fai un passo indietro nella storia visitando la Casa di Anne Frank, rilassati con una crociera sui canali, mentre ammiri Amsterdam riflessa sull’acqua.

Dirigiti poi a Rotterdam, per sperimentare la sua architettura unica e impressionante. Dalle case cubiche a un ponte di cigni, i tuoi occhi non sapranno più dove guardare. Il mercato coperto della città, il Markthal, è un posto perfetto dove fermarsi quando lo stomaco inizia a protestare per la fame. E poi vai all’Euromast per una panoramica della città vista dall’alto.

Un viaggio in Olanda non è completo se non vai a L’Aia a vedere la ragazza con l’orecchino di perla al Mauritshuis. Se il tempo è bello puoi anche andare alla spiaggia di Scheveningen. E non dimenticare una visita a Maastricht, bellissima, un po ‘meno pianeggiante, a sud del paese.

HO 4Troppe città? Sappi che nei Paesi Bassi, i treni attraversano il paese collegando le località principali e secondarie con estrema facilità. Puoi anche essere a Rotterdam da Amsterdam in soli 45 minuti. Tradizione e innovazione si intrecciano davvero in modo perfetto: capolavori artistici, mulini a vento secolari, campi di tulipani e caffè romantici a lume di candela convivono con un’architettura visionaria, infrastrutture comode e veloci, un design all’avanguardia e una vita notturna fenomenale.

In un paese che ha dato i natali a celebri maestri olandesi come Rembrandt, Vermeer, Van Gogh e Piet Mondrian, l’eredità artistica è enorme. Musei d’arte di fama mondiale ad Amsterdam, Den Haag, Rotterdam, Haarlem e Leiden drip con capolavori iconici, accanto a un portfolio di opere contemporanee di tutto rispetto. L’influenza olandese sull’edilizia abbraccia più di un millennio, dalle opere medievali gotiche e romaniche ai palazzi rinascimentali, alle romantiche case a timpano dell’età dell’oro. Un’architettura contemporanea all’avanguardia, verde e innovativa, è il riflesso perfetto di un paese perfettamente in sintonia con il suo ambiente.

Pedalare è un meraviglioso mezzo per esplorare e spostarsi. I punti di noleggio delle biciclette sono onnipresenti e il paese è attraversato da 32.000 km di piste ciclabili, comprese le “autostrade” olandesi del ciclismo, le rotte LF a lunga distanza. 

HO 2Migliaia di cafè con terrazze estive tra i canali disseminati di fiori, affacciati sul mare, nascosti lungo antichi vicoli, situati su Grote Markt (piazza del mercato) di ogni città dimostrano quanto l’Olanda sia un paese che valorizza la socializzazione e la conversazione. I caffè sono luoghi slow-time, dove sorseggiare bevande al tramonto o gustare un pasto favoloso in ogni momento della giornata. 

La geografia gioca un ruolo chiave nei paesaggi iconici dei Paesi Bassi. Più di un quarto del paese pianeggiante è al di sotto del livello del mare e il 20% è stato recuperato dal mare. I venti ininterrotti del Mare del Nord alimentano mulini a vento dal XIII secolo, pompando acqua sulle dighe, macinando farina e altro ancora. Circa due terzi della superficie del paese sono dedicati all’agricoltura, tra cui splendidi campi di crochi, narcisi, giacinti e tulipani che fioriscono ogni anno tra marzo e maggio. Il caleidoscopio di colori è a dir poco psichedelico.

HO 3.jpgNon c’è mai un brutto momento per visitare i Paesi Bassi, che ha un clima moderato con estati calde e inverni relativamente miti. Detto questo, da metà aprile a metà ottobre è probabilmente il momento migliore per pianificare il viaggio.

 

Rispondi