Isole Vergini Britanniche, tutto mare…poco British

BVI map.jpgIl capitano della nave olandese Jost van Dyke stabilì il primo insediamento europeo a Tortola nei primi anni del ‘600 e le isole Vergini divennero presto un avamposto commerciale e un nascondiglio per pirati, corsari, contrabbandieri e mercanti di schiavi. Gli olandesi nel 1672 persero il controllo delle isole a favore degli inglesi. La maggior parte degli abitanti di oggi sono discendenti di schiavi africani, ma i nomi dei luoghi olandesi sono rimasti e le influenze culturali inglesi sono ancora forti.

Le Isole Vergini Britanniche, una porzione di arcipelago che spunta nell’azzurro mar dei Caraibi, sono ancora oggi terra della corona britannica e sia le quattro isole principali, sia quelle minori sono rinomate per le spiagge circondate dalla barriera corallina. Nonostante siano sotto il dominio di sua Maestà, quindi sono davvero poco british. 

BVI2.jpgTortola, l’isola più grande è sede della capitale Road Town e custodisce  il Parco Nazionale delle Sage Mountain, con la sua vastità di foreste tropicali. Sull’isola Virgin Gorda si snoda invece The Baths, un labirinto di enormi massi di granito che affiorano dalla sabbia. Gli sport acquatici sono la principale attrazione, in particolare la vela. Che tu sia il capitano di una barca o solo un passeggero, troverai infiniti luoghi da esplorare tra le 40 isole della BVI e tante attività: dallo snorkeling alle immersioni tra le barriere coralline e tra i relitti o semplicemente una sosta su spiagge appartate raggiungibili solo via mare. A Tortola, Road Town ha musei e negozi, e si può salire fino alla cima di Sage Mountain per immortalare stupendi panorami. La vecchia miniera di rame di Virgin Gorda è una tappa obbligata per gli appassionati di storia… e per gli igers.

BVI3I bagni di Virgin Gorda sono la conditio sine qua non delle spiagge BVI; incastonato tra enormi massi e grotte, le calme acque sono ideali per lo snorkeling in mare aperto. Anegada, un atollo di corallo piatto appena al di sopra del livello del mare, è quasi interamente spiaggia, circondata dalla barriera corallina di Horseshoe. Smugglers Cove, Apple Bay, Cane Garden Bay e Long Bay Beach sono tra le migliori spiagge di Tortola; Jost Van Dyke è nota per i suoi bar sulla spiaggia.

Come ci si potrebbe aspettare in una nazione con la vela nel cuore, molti degli hotel della BVI sono bar / hotel / porti turistici combinati. Tortola ha la più grande varietà e le migliori occasioni. Virgin Gorda è conosciuta per località esclusive come Little Dix Bay e Biras Creek; il Bitter End Yacht Club è un classico villaggio dei porti marittimi dei Caraibi. Le località delle isole private spaziano dal conveniente-quasi-economico (Saba Rock Resort) al lussuoso (Peter Island) allo scandaloso (affitti di Necker Island fino a 40.000 euro a notte).

BVI5Tortola ha di gran lunga le migliori opportunità di ristoro nel BVI, dai ristoranti internazionali e continentali di lusso ai caffè casual dell’India occidentale e una selezione di ristoranti etnici che servono specialità cinesi e italiane, oltre al barbecue. Virgin Gorda è ricca di ristoranti sulla spiaggia che servono aragosta locale, hamburger, pizza e altri piatti leggeri. Jost Van Dyke e Anegada hanno quasi altrettanti pub / ristoranti quanti sono gli abitanti.

BVI4Oltre alle feste mensili di Luna Piena, in gran parte una scusa per festeggiare sulla spiaggia, i residenti BVI festeggiano appassionatamente l’August Festival ogni anno per celebrare l’Emancipation Act del 1834. Anche le regate, i tornei di pesca e le gare di windsurf sono motivi per festeggiare, e Jost Van Dyke e Trellis Bay sono entrambe ben note per le loro feste di Capodanno. La Bat Cave in Road Town è forse la migliore discoteca del BVI, ma puoi trovare musica dal vivo in molti luoghi il venerdì e il sabato sera in cui si suona reggae, musica con batteria d’acciaio, calypso e funghi: la tradizionale musica scratch-band dei BVI.

Cose che devi fare assolutamente:

  • Fare sci d’acqua a Cane Garden Bay, Tortola
  • Immergiti nell’imponente Parco Nazionale Marino del Rodano
  • Festeggia il capodanno al leggendario Old Year’s Night al Foxy’s Great Harbour di Jost Van Dyke
  • Snorkeling presso la spiaggia di Loblolly Bay sull’isola di Anegada
  • Esplora il Sage Mountain National Park a Tortola

BVI1La maggior parte dei visitatori si reca nelle Isole Vergini britanniche tra settembre e novembre, ma l’inverno è ancora un periodo ideale per visitare e Capodanno è una festa particolarmente popolare per molti viaggiatori. I cieli sono soleggiati e le temperature rimangono alte, inoltre le condizioni di immersione sono eccellenti e rimangono così fino alla primavera. La visibilità subacquea diminuisce durante l’estate, quindi, tenetelo a mente se avete intenzione di immergervi o fare snorkeling.

 

 

Rispondi