Repubblica Dominicana: merengue e centinaia di chilometri di costa

rep dominicana map.jpgLa Repubblica Dominicana è uno dei paesi più geograficamente diversi dei Caraibi, con paesaggi montuosi mozzafiato, boscaglie nel deserto, architettura coloniale evocativa e spiagge in abbondanza.

Miscelando elementi culturali provenienti da Spagna, Africa e Amerindi, la Repubblica Dominicana è famosa per la musica influenzata dal merengue, piccante e con influenze latine. Il baseball è lo sport più popolare qui, e la Repubblica Dominicana produce un numero sproporzionato di stelle della Major League, tra cui Albert Pujols, Manny Ramirez e David Ortiz.

RDOM 5La Repubblica Dominicana è disegnata da centinaia di chilometri di costa, con lunghe spiagge di sabbia bianca ombreggiate da filari di palme, altre parti fiancheggiate invece da ripide scogliere rocciose, dune spazzate dal vento o serene lagune di mangrovie. Sia che si tratti di villaggi di pescatori con barche ormeggiate lungo le rive, sia di parchi giochi turistici indulgenti con acque turchesi, il mare è il comune denominatore. Alcune delle baie e calette dove i pirati una volta vagavano sono la dimora temporanea di migliaia di megattere migratrici e fanno parte di una vasta rete di parchi che preservano il patrimonio naturale del paese.

Una delle spiagge più belle si trova a Puerto Plata. La spiaggia di Sosúa, che ha un’ampia striscia di soffice sabbia bianca, si trova sulla costa settentrionale e ha molti ristoranti nelle vicinanze. Le spiagge di Playa Dorada sono belle ma popolari e quindi affollate grazie ai numerosi hotel in questa zona. Playa Grande è spettacolare, ma il surf è difficile sul mare agitato. Ad est, Punta Cana ha molti chilometri di belle spiagge di sabbia bianca punteggiate da palme. Conosciuta per la sua bellissima sabbia bianca è Boca Chica, vicino a Santo Domingo; con l’acqua calma, è perfetta per i bambini.

RDOM 2Oltre la capitale, la Repubblica Dominicana è decisamente rurale: attraversando il vasto e fertile interno, vedrai mucche e cavalli che pascolano lungo le strade, e camion e burros carichi di prodotti freschi. Più nell’entroterra incontrerete panorami che ricordano le Alpi europee, fiumi che si aprono la strada attraverso la lussureggiante giungla e le meravigliose cascate. Quattro delle cinque vette più alte dei Caraibi si elevano al di sopra della fertile pianura che circonda Santiago, e deserti remoti si estendono attraverso il sud-ovest, dando a questo paese una complessità fisica e culturale che non si trova su altre isole.

RDOM 6Zona Colonial di Santo Domingo trasuda romanticismo con i suoi monasteri splendidamente restaurati e le strade di ciottoli. Le fatiscenti case di panpepato di Puerto Plata e Santiago sono vestigia di epoche più prospere e le cicatrici da decenni di malgoverno sono contrassegnate da monumenti dove oggi la gente si riunisce per festeggiare. Nuove comunità sono sorte a pochi chilometri dalle rovine dove Cristoforo Colombo camminava a grandi passi e dove le popolazioni indigene di Taíno lasciarono tracce della loro presenza scolpite sulle pareti di roccia.

RDOM 3Il collante sociale della RD è il merengue notturno che esplode dai colmados (negozi e bar d’angolo combinati), e questo succede ovunque, dalla capitale Santo Domingo al fatiscente San Pedro de Macoris a Puerto Plata, dove le onde si infrangono sul Malecón . I dominicani apprezzano molto i loro momenti di ozio e sanno davvero come festeggiare, come si può vedere alle celebrazioni del Carnevale organizzate in tutto il paese e alla festa caratteristica di ogni città. Questi eventi sono finestre nella cultura, quindi cogli l’occasione di unirti alle feste divertenti ed elaborate. La Repubblica Dominicana è una delle isole più amichevoli dei Caraibi. L’atmosfera tipicamente latina è rilassata, la vita notturna è sovralimentata, e le spiagge offrono qualcosa per tutti. Meglio di tutto, la Repubblica Dominicana riserva alcune delle offerte più convenienti dei Caraibi, dalle tariffe aeree competitive ai resort all-inclusive a prezzi accessibili. I resort più grandi hanno migliaia di camere e offrono un’enorme varietà di piscine, sport acquatici, ristoranti, bar e lounge, mentre alcuni possono avere casinò, campi da golf e centri benessere. Punta Cana e Playa Dorada a Puerto Plata sono dove troverai la maggior parte dei resort all-inclusive. Se vuoi risparmiare, cerca alloggi vicino a Sosúa Beach. Per più sapore e storia locali, soggiorna nella capitale di Santo Domingo.

Troverai il maggior numero di ristoranti nelle zone turistiche e nella capitale di Santo Domingo. Le cucine internazionali come asiatica, italiana, latino americana e mediorientale sono tutte ben rappresentate. Piatti locali popolari includono riso e fagioli, spesso con pollo. Anche i domenicani mangiano una varietà di frutti tropicali come banane, banane e noci di cocco.

RDOM 4Il Dominican Republic Jazz Festival è uno dei più grandi eventi dell’isola e ha visto artisti come Chuck Mangione, Sade e Carlos Santana. Durante il Merengue Festival a luglio, le migliori band del paese suonano sul lungomare di Santo Domingo. Un’altra grande novità è La Vega Carnival, che va da gennaio a marzo. In un paese alimentato dalle distese di merengue e bachata, non sorprende sapere che i club di danza sono un pilastro della vita notturna. Ma se stai cercando un’accogliente, romantica serata per due, una notte di gioco o di ballo fino al mattino presto, troverai molte opzioni. Santo Domingo ha un fantastico assortimento di discoteche, locali notturni e casinò. Gli hotel da 20 posti a Playa Dorada (a Puerto Plata) contengono un paio di casinò, molti bar e lounge e circa cinque discoteche che sono popolari sia tra i locali sia tra i visitatori.

RDOM 1Il clima nella Repubblica Dominicana è generalmente caldo con temperature tropicali tutto l’anno, anche se varia da regione a regione. A Santo Domingo, le temperature sono costanti durante tutto l’anno, comprese tra 25 ° C  e 28 ° C, mentre la pioggia cade abbondantemente da maggio a novembre. La località turistica di Punta Cana sulla costa orientale è estremamente popolare tra i turisti europei e americani da dicembre a marzo che cercano di sfuggire al freddo nell’emisfero settentrionale. A gennaio, il picco medio di Punta Cana è 29 ° C, mentre il minimo medio è 21 ° C. Le precipitazioni sono alte da giugno a novembre, con il rischio di uragani. Aprile è la stagione delle spalle, che significa buon tempo (27 ° C) e meno folla. Se stai visitando l’interno montuoso, è meglio imballare un maglione leggero in quanto può diventare molto freddo ad altitudini elevate.

Rispondi