El Salvador, un microscopico regno di meraviglie

Il più piccolo paese dell’America centrale, El Salvador è tuttavia grande per la quantità di meraviglie naturali di cui si può godere. Tra i viaggiatori più intrepidi è risaputo che questa è la destinazione emergente di tutta la regione. I nuovi arrivati ​​sono travolti dallo straordinario paesaggio, con vulcani fumanti, spiagge da surf, foreste incontaminate e lagune cristalline. In questa minuscola terra tropicale, delle dimensioni del Galles, si concentrano tantissimi punti d’interesse: parchi nazionali magnifici e senza folla , che includono Cerro Verde, Montecristo e l’irresistibile El Imposible. Puoi gironzolare tra le rapide su zattere bianche o fare un pigro giro in barca attraverso i laghi vulcanici del cratere Ilopango e Coatepeque. I surfisti possono godersi le straordinarie onde del Pacifico a Sonsonate, El Zonte a breve distanza in auto dalla capitale.

I resti archeologici di Tazumal segnano l’avamposto più lontano dell’impero Maya; la Ruta de Las Flores raccoglie villaggi colorati e pieni di fiori, con sorgenti vulcaniche e mercatini artigianali indigeni; e il distretto di Morazàn offre tour in trincee di guerra civile guidati da ex guerriglieri trasformati in guide.

L’industria del turismo sta rispondendo rapidamente alla crescente popolarità del paese. Le piantagioni di caffè offrono ai turisti la possibilità di visite, ti invitano a mangiare e a bere e, se lo desideri, ti offrono un lavoro!

Le località balneari si stanno attrezzando con nuove boutique, gli hotel termali si stanno moltiplicando e il Golfo orientale di Fonseca è in pieno sviluppo, con collegamenti via mare e autobus con il vicino Nicaragua. El Salvador potrebbe non essere ancora il posto più comodo da visitare nella regione, ma pian piano sta diventando una meta sempre più desiderata!

La stagione secca di El Salvador va da novembre ad aprile, mentre la stagione delle piogge cade tra maggio e ottobre. Nella stagione delle piogge, le regioni costiere e centrali in genere soffrono di tempeste pomeridiane intervallate da un clima piacevole. In termini di temperatura, il clima subtropicale del Paese può essere diviso in tre zone distinte, a seconda dell’altitudine. Le zone costiere sono uniformemente calde durante tutto l’anno, l’altopiano centrale ha un’escursione più alta (anche se raramente scende sotto il 10 ° C), mentre le zone montane hanno un clima più fresco e più temperato. El Salvador è raramente colpito dagli uragani, anche se la tempesta tropicale Agatha ha causato forti piogge e inondazioni nel 2010.

Per la maggior parte dei viaggiatori, il periodo migliore è la stagione secca ed è meglio evitare il periodo più caldo dell’anno (marzo-aprile), quando i livelli di umidità sono particolarmente alti. I surfisti, tuttavia, dovrebbero puntare al periodo da aprile a ottobre, o marzo. In agosto le località balneari e lacuali sono affollate da vacanzieri salvadoregni.

Rispondi