Guatemala, cultura Maya in evoluzione

Il paese più vario dell’America centrale affascina i viaggiatori con i suoi straordinari paesaggi e una cultura che deriva da un’antichissima civiltà.

Le piramidi vertiginose di Tikal sono la più famosa meta turistica del Guatemala. E come si fa a non innamorarsi subito di questo imponente monumento alla più grande civiltà dell’America centrale? Ma chi domanderà in giro cosa sia successo a quella gloriosa civiltà Maya saranno sorpresi dalla semplice risposta: niente. Nel senso che è una civiltà che continua ad evolversi ancora oggi. I villaggi Maya negli altopiani, dove i locali indossano ancora abiti tradizionali, sono gli indicatori più visibili di questa cultura secolare; guarda da vicino quando stai visitando un sito archeologico e vedrai altari con offerte moderne agli spiriti antichi.

Gli spagnoli hanno lasciato un sacco di tracce dalla conquista coloniale, la più visibile è l’architettura spesso sorprendente. I migliori siti sono sparsi per Antigua, la vecchia capitale, con le sue piazze pulite e le antiche rovine. Dai maestosi palazzi del caffè di Quetzaltenango, alla maestosa cattedrale di Città del Guatemala, alle chiese e agli edifici comunali che si raggruppano intorno alle piazze centrali anche nelle più piccole città, il Guatemala porta i segni dei suoi conquistadores europei in vivaci mattoni e piastrelle.

Con appena il 2% della superficie terrestre urbanizzata, non sorprende che il Guatemala offra paesaggi naturali superbi. I parchi nazionali sono pochi ma impressionanti, in particolare nella regione di Petén, e i lussureggianti canyon del Rio Dulce sono ideali per un giro in barca indimenticabile. La bellezza naturale del lago di Atitlán, vulcanico, ha affascinato i viaggiatori per secoli, e si può arrivare in alto nei monti Cuchumatanes o sottoterra nei Verapaces crivellati di caverne. Il buco del nuoto che è finito su un migliaio di cartoline, Semuc Champey, deve essere visto per essere creduto, e si può immergere le dita dei piedi sia nell’Oceano Pacifico che nel Mar dei Caraibi.

Le anime attive tendono a trovare la loro agenda molto piena una volta arrivati ​​in Guatemala. Stupendi itinerari di trekking attraverso le giungle e i vulcani, rafting di livello mondiale, rafting, chilometri di caverne da esplorare, e quello che sembra una teleferica tra ogni due alberi del paese sono solo l’inizio. Ti piace prendere le cose su una tacca? Che ne dici del parapendio intorno al Lago de Atitlán? O immersioni subacquee nello stesso posto? Potresti anche avere un bel po ‘di fortuna sulla costa pacifica del surfista. Oppure potresti trovare un’amaca e considerare languidamente le tue opzioni. La tua chiamata.

È difficile immaginare di viaggiare in Guatemala e di restare indifferenti. Il paesaggio montuoso è nientemeno che magico e il popolo, il quaranta per cento indigeno Maya, è cordiale e di buon cuore. Le spiagge del Guatemala forse non sono incantevoli, ma il paese offre molte attrazioni nell’entroterra ed è probabilmente la meta preferita dei viaggiatori dell’America centrale.

La colossale rovina Maya di Tikal, situata nella provincia settentrionale di Peten, è un’altra delle maggiori estrazioni del Guatemala. Le facciate degli antichi templi di Tikal sono indimenticabili, così come l’esperienza di camminare da un tempio all’altro attraverso la foresta pluviale aggrovigliata, che spesso riecheggia con le chiamate di scimmie urlatrici. La stupefacente bellezza naturale del Guatemala, lì è ovunque: i templi si trovano sullo sfondo di una fitta foresta ed è semplicissimo avvistare enormi farfalle, truppe di scimmie e altri animali selvatici, per non parlare delle meraviglie che attendono gli appassionati di birdwatching. E dovreste prenotare il giro in motoscafo tra Rio Dulce e Livingston, sulla costa caraibica. Torri impenetrabili di foresta pluviale su entrambe le sponde e se siete fortunati potresti intravedere l’elusivo lamantino.

Per un’altra esperienza unica, dirigiti a Semuc Champey, un ponte calcareo su un fiume impetuoso, costellato di pozze color smeraldo dove puoi nuotare.La città costiera caraibica di Livingston è un’altra destinazione divertente, se non altro per il notevole giro in motoscafo sulla foresta pluviale, lungo il Rio Dulce.  Il bene naturale più sorprendente del Guatemala è Lago de Atitlan, Lago Atitlan. Circondato da nebbiosi vulcani blu, il lago è anche circondato da una dozzina di villaggi Maya. I più visitati sono Panajachel, San Pedro la Laguna e Santiago, tutti con viste gloriose (e distintive) sul lago. Assicurati di fare una gita di un giorno al vicino villaggio degli altopiani di Chichicastenango durante un giorno di mercato (giovedì e domenica). Troverai i migliori negozi e cibo di strada in tutto il Centro America, assicurati di mettere in pratica le tue abilità di contrattazione guatemalteca.

Come posso arrivare qua e là? Il trasporto per i viaggiatori in Guatemala è dominato da una singola, leggendaria creatura: l’autobus pollai. Gli autobus di pollo sono claustrofobici, scomodi e spesso puzzolenti. Se non si prova uno di questi inferni sulle ruote, non si è mai visto il viaggio in Guatemala, in più, sono poco costosi e vanno assolutamente ovunque vogliate andare. Per i viaggi lunghi, è comprensibile se preferisci prenotare un minivan, un minibus o un taxi. Gli autobus notturni di prima classe possono essere prenotati per viaggiare tra Città del Guatemala o Antigua e Flores, la porta di accesso a Tikal. Tra i paesi, il Ticabus è la scelta migliore. Se ti stai dirigendo verso il Belize, puoi attraversare il confine orientale fino a San Ignacio o prendere una barca fino a Punta Gorda da Puerto Barrios, sulla costa caraibica.

Altra utile informazione: viaggiare in Guatemala è ancora molto economico. È facile trovare sistemazioni con bagno privato, acqua calda e persino aria condizionata per meno di $ 10 a notte. Certo, le città turistiche come Antigua sono più costose. Insieme al Quetzal, i dollari americani hanno corso legale in Guatemala, e molti bancomat offrono entrambi i cambi.

La Settimana Santa di Antigua Guatemala, o Settimana Santa, è la festa più colorata del paese. Se vuoi viverla, prenota con largo anticipo. Sappi inoltre che, quando piove in Guatemala, non si limita a piovere. I tuoni frantumano il cielo, il terreno si trasforma in letame e il paesaggio viene cancellato da solide lastre d’acqua. Tuttavia, anche durante la stagione delle piogge (da maggio a ottobre), i temporali tendono a colpire di notte e il cielo si riapre al mattino. Anche se le pianure possono diventare piuttosto umide, le alture del Guatemala godono di un clima per lo più fantastico tutto l’anno.

Rispondi