Ehi… ci siete mai stati in Nicaragua!?

Affabile ed eclettico, il Nicaragua abbraccia i viaggiatori con le sue diversità, tra  paesaggi vulcanici, architettura coloniale, spiagge sensazionali, isole remote e idilliache, spiagge del Pacifico battute dalle onde e foreste incontaminate.

Spiagge, spiagge meravigliose, che si tratti di immergere le dita dei piedi nei Caraibi cristallini o che si voglia remare verso le onde del Pacifico martellante. I grandi cavalloni della costa del Pacifico sono venerati nei circoli del surf, mentre le acque cristalline delle isole del mais sono eccellenti per lo snorkeling. I più pelandroni possono scegliere tra fette di sabbia comode e agevoli fiancheggiate da ristoranti raffinati e bar, sempre a due passi da un muro di foresta pluviale. Anche le migliori spiagge del paese sono piacevolmente rinfrescate dal verde, quindi puoi sperimentarle proprio come la natura vuole.

Vuoi il cuore in gola? La geografia eterogenea del Nicaragua, che sprizza energia è un invito alle avventure all’aria aperta. Preparati a tutte le esperienze assurde che desideri da una vita, incluso il surf lungo un vulcano attivo, immersioni nelle grotte sottomarine, canoa attraverso le zone umide infestate dagli alligatori, nuoto attraverso i canali del mare tra minuscole isole di sabbia bianca sotto una fortezza spagnola nel mezzo della giungla. I grandi spazi aperti del Nicaragua sono relativamente selvaggi e poco affollati, rendendo questa cosiddetta “terra dei laghi e dei vulcani” un posto fantastico per un’avventura indipendente e davvero azzardata.

L’architettura coloniale del Nicaragua si offre in due distinti sapori. Gli eleganti paesaggi urbani di Granada, la città coloniale meglio conservata del Nicaragua, incantano i viaggiatori da secoli con la loro grazia architettonica. La città vanta una cattedrale meticolosamente restaurata, una piazza ben curata e palazzi perfettamente mantenuti che ospitano rigogliosi cortili interni. Molto meno luccicante, León operaia offre una diversa esperienza coloniale in cui case e chiese fatiscenti di 300 anni sono intervallate da murales rivoluzionari e capolavori architettonici che ospitano caratteristici negozi d’angolo. È una città vibrante che mostra il suo orgoglio nel suo patrimonio senza sentirsi come un museo.

Poche destinazioni hanno tanta bellezza come il Nicaragua. Prima che tu te ne accorga, sei fuori dal solito sentiero turistico e ti ritrovi in un mondo di maestose montagne, fattorie cooperative, zone umide affollate di fauna selvatica e spiagge deserte coperte di giungla. Noleggia un veicolo a 4 ruote motrici, se ne hai bisogno: è il modo migliore per accedere ad alcuni degli angoli meno frequentati del paese, o salire su una barca legata alla costa orientale e proseguire verso la scoperta di remote comunità indigene, rovine pre-colombiane ricoperte di vegetazione incolta e foreste pluviali intatte. Non importa quanto tu possa andare lontano, troverai sempre persone amichevoli che vogliono condividere la loro cultura con gli estranei.

Era la terra degli avventurieri e dei viaggiatori intrepidi. Ma nel corso degli anni, i viaggiatori in cerca di una destinazione divertente, economica e avventurosa sono venuti qui come alternativa alle “turistiche” Costa Rica e Panama. Zaino in spalla e vai!

Il clima in Nicaragua differisce in base alla regione, quindi il momento migliore per farci le vacanze è variabile. Il clima è tropicale nella maggior parte del paese e così caldo tutto l’anno, con temperature intorno ai 27ºC. Nelle zone più basse le temperature vanno da 22 ° C a 30 ° C, mentre in montagna è più fresco; generalmente in bilico tra 12ºC e 20ºC. La maggior parte dei turisti visita questo paese durante la stagione secca, che va da dicembre a maggio. La stagione delle piogge va da giugno a novembre ma nel Pacifico la stagione da maggio a novembre. Il clima sul lato nord-occidentale dell’Atlantico può essere molto caratteristico e generalmente riceve i maggiori volumi di precipitazioni nel paese. Il periodo di punta per visitare il Nicaragua rimane da dicembre a marzo, quindi coloro che desiderano evitare la folla possono prendere in considerazione l’idea di viaggiare nei mesi di maggio e novembre.

Rispondi